Riflessologia plantare: un utile rimedio contro il mal di testa


urlo-di-munch

E’ il 1987, quando una farmacista chiede al riflessologo Sergio Atzori come sia possibile che il mal di testa, di cui soffriva da anni, sia stato eliminato con dei semplici massaggi ai piedi. Questo termine, all’epoca, era un modo comune di indicare i trattamenti di riflessologia cui si era sottoposta la farmacista. Il riflessologo rifletterà a lungo su quella domanda. Perché i trattamenti di riflessologia hanno liberato quella donna da fastidiosissimi dolori alla testa, diventando in quel caso un potente rimedio naturale? Perché non hanno ottenuto gli stessi risultati, i diversi sistemi di cura prima utilizzati?

Da quel dì sono passati 26 anni, Sergio Atzori, oggi docente di riflessologia, insegna nei corsi dell’Associazione Italiana di Medicina Olistica, all’interno dei quali propone ai suoi allievi la “risposta” a quell’antica domanda. Tale risposta passa soprattutto attraverso l’approccio terapeutico, che si preferisce mettere in atto per ottenere dei risultati durevoli. Ai diversi “malesseri”, che l’individuo può presentare al riflessologo, si propone l’applicazione della Riflessologia Olistica.

Quest’ultima prende in considerazione il soggetto nella sua globalità (corpo-mente), e quindi il trattamento riflessologico è rivolto all’individuo e non alla malattia, non mira a rimuovere il sintomo del disturbo ma cerca di individuare la causa che l’ha determinato. Solo rimuovendo la causa del disturbo sarà possibile ritrovare l’equilibrio e quindi lo stato di benessere psicofisico.

Oggi molti studiosi del benessere psico-fisico rimarcano la necessità di considerare nella concettualizzazione della malattia l’organismo nelle sue varie dimensioni, compresa quella psichica. Si tratta di una visione a tutto tondo, che prende in considerazione il terreno organico, quindi predisposizioni, vulnerabilità e sistema difensivo (sistema immunitario). La riflessologia trova spesso soddisfazione nei suoi interventi proprio perché è un attivatore del nostro sistema difensivo e apre la via all’autoguarigione.

In altre parole, mediante le stimolazioni riflessologiche, l’organismo ritrova la strada per guarire da solo. Quindi, la persona che si sottopone al trattamento riflessologico olistico, già durante il rilassamento dato dal trattamento, può entrare in contatto con la parte più profonda di se stesso e cogliere i propri sintomi, come indicatori di abitudini di vita da correggere. Tale consapevolezza facilita l’apprendimento di metodi per gestire e mantenere la propria salute, in altre parole è la stessa persona che attraverso un autopercorso rieducativo saprà diventare “medico di se stesso”.

Per tornare al nostro quesito iniziale del mal di testa, oggi siamo in grado di capire che, la riflessologia agisce sul sistema corpo-mente, che viene fortemente turbato quando siamo esposti a un evento stressante. Infatti, lo stress determina una reazione sul sistema corpo-mente attivando i meccanismi di allerta, che sono funzionali alla nostra sopravvivenza, ma che se durano a lungo danno luogo a una serie di modificazioni biologiche con conseguenti variazioni delle funzioni fisiologiche e organiche. Se l’individuo non riesce a disinnescare il sistema di allerta, attivato dallo stress, questo rimane attivo per molto tempo, disperdendo in questo modo le nostre risorse vitali; rendendoci quindi debilitati ed esposti a contrarre i disturbi più disparati. Possiamo concludere, nell’affermare che alla luce delle conoscenze attuali, anche un mal di testa può trovare la soluzione con l’applicazione della riflessologia olistica.

L’AIMO in undici anni di scuola ha accumulato diversi studi interessanti per la qualità e la forza dei temi trattati, redatti con “tesine reali”, supportate da diagnosi medica e indagini cliniche, prima e dopo l’intervento riflessologico. Questi e altri studi ci stimolano a continuare a dar credito alla riflessologia quale tecnica non invasiva e rispettosa della dignità dell’individuo sofferente.

Il lettore che fosse interessato a maggiori approfondimenti può contattarci inviando una mail a info@associazioneaimo.it

Dott. Sergio Atzori
Naturopata e Maestro di Riflessologia.
Docente della Scuola di Riflessologia AIMO.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedin